Piani cottura induzione

Slide background
Slide background
Slide background
Slide background
Slide background
Slide background
Slide background
Slide background
Slide background
Slide background
Slide background
Slide background

Il piano cottura a induzione rappresenta la migliore alternativa ad un piano tradizionale a gas in termini di efficienza energetica, riduzione dei consumi e rapidità di cottura.

I piani cottura a induzione sono un sistema relativamente recente, già in uso in molti paesi Europei. In Italia, dove l’uso dell’elettricità per la cottura è in generale poco diffuso, questo sistema è ancora poco conosciuto ma in forte crescita nonostante gli innumerevoli vantaggi.

Le nuove classificazioni energetiche degli edifici, per ottenere la classe A, richiede l’assenza di fori di ventilazione, pertanto la cottura elettrica, nella quale l’induzione è la punta massima di efficienza, diventerà una scelta quasi obbligata.

La gamma disponibile è in continua evoluzione.

 



 

Come funzionano

Nella cottura ad induzione il calore non viene trasmesso dalla piastra alla pentola, ma viene “indotto” nella pentola grazie alla generazione di un campo magnetico al suo interno, che genera nella pentola delle correnti, dette di Focault, che trasformano l’energia magnetica in energia termica riscaldano la pentola.

Il campo elettromagnetico si origina solo a contato con il recipiente e si mantiene circoscritto alla superficie dello stesso, questo consente di mantenere fredda la superficie del piano attorno alla zona cottura.

Vantaggi

I piani cottura a induzione hanno diversi vantaggi:

    – facilità di pulizia, i cibi non bruciandosi a contatto con il piano non si attaccano al piano stesso;
    – grande sicurezza per i bambini;
    – design pulito e moderno;
    – minor consumo di energia, togliendo la pentola dalla zona cottura la trasmissione del calore si interrompe immediatamente;
    – grande efficienza, può arrivare al 90% contro il 40% del gas e il 50% delle piastre elettriche a resistenza, con conseguente minor consumo di energia;
    – tempi di cottura molto più rapidi di un piano cottura a gas;
    – cottura molto più flessibile e delicata;
    – controllo preciso della “fiamma”, con diversi livelli di regolazione della potenza;

Svantaggi

Non tutte le pentole sono adatte ai piani ad induzione. Solo quelle costruite con alto contenuto ferritico, come l’inox 410 o similari, funzionano con i piani ad induzione.

Assorbono tanta potenza, per farli funzionare bisogna avere un impianto di 4.5 / 6 KW.

Esistono sul mercato nuovi piani dotati del limitatore di potenza per permetterne l’uso anche con il classico impianto da 3 KW.

Consumo

I piani cottura induzione consumano poco ma assorbono tanto, fatta eccezione per quelli dotati di un regolatore di potenza.

Dai calcoli di laboratorio, ma anche con la prova della “bolletta in mano” di coloro che hanno abbandonato il gas per passare all’induzione, il costo delle due modalità di cottura è praticamente equivalente.

Basti pensare che per far bollire l’acqua per la pasta bastano 700 Watt (500W se si usa il coperchio sulla pentola). Per ottenere lo stesso risultato con il gas occorrono circa 1400 Watt.

Piani cottura induzione Miele

I piani cottura induzione Miele sono prodotti di grande qualità, robustezza, affidabilità e potenza.

Sono disponibili con larghezza 60 cm e 3/4 zone cottura, larghi 75 cm per 3/6 zone cottura e per i più esigenti da 90 cm con 3/5 zona cottura.

E’ possibile scegliere con cornice perimetrale in acciaio inox, o senza cornice per l’inserimento a filo top e con bordi perimetrali smussati.

Piani cottura induzione KitchenAid

I piani cottura a induzione KitchenAid si rivolgono al consumatore che ama cucinare.

Gamma completa per soddisfare le diverse esigenze del consumatore KithenAid propone piani cottura induzione con la massima potenza e con il sistema Power Management per il controllo dell’assorbimento.

Piani cottura induzione Franke

Tutti i piani cottura Franke ( 60, 77 e 90 cm) sono dotati di una tecnologia che permette di regolare la potenza assorbita a 2,8, 3,5, 6 e 7,2 kW.

Franke ha da poco presentato nuovo piano cottura induzione da 60 in finitura bianca.

Piani cottura induzione Whirlpool

La gamma di piani cottura induzione di Whirlpool è molto profonda sia in termini di dimensioni che di finiture e soluzioni per cucinare.

Un esempio è il piano cottura induzione ACM 809/BA da 77 cm ( PRof. 35 cm) con 3 zone di cottura in linea.

In aggiunta alla tradizionale finitura nera dei piani cottura a induzione Whirlpool propone la finitura Argento e Bianco.

Molto interessante la zona FlexiCook che offre la massima flessibilità di utilizzo. E’ una zona che si adatta a tutte le dimensioni della pentola, anche rettangolari, fino a 38 cm di lunghezza.

Piani cottura induzione Ignis

Ignis propone una limitata e semplice gamma di piani cottura induzione per il consumatore che cerca un prodotto di buona fattura ad un prezzo accessibile.

Related Entries